Inprimis

EDIFICI IN LEGNO

PERCHÈ UN EDIFICIO IN LEGNO FATTO DA NOI

Per la flessibilità del sistema costruttivo.
Non esiste il sistema costruttivo migliore in assoluto.
La casa, considerato anche l'investimento economico rilevante, sarebbe preferibile fosse un prodotto profondamente personale e "ritagliato sul cliente" e non un prodotto tipo grande distribuzione.
Esistono vari sistemi che, anche integrati fra loro, in base alle proprie caratteristiche saranno più o meno adatti alle diverse esigenze e necessità del cliente dal punto di vista economico, abitativo, architettonico, di finitura, del territorio, dell'accessibilità al cantiere (1*).

Per il comfort abitativo.

Perchè realizzato con materiali biocompatibili ed ecosostenibili.

Per la struttura "naturalmente" antisismica

Perchè permette di coniugare facilmente la progettazione antisismica, l'isolamento termico e l'isolamento acustico.

Per il risparmio energetico.
Aumentando l'isolamento della casa calano le spese di riscaldamento e condizionamento.

Perchè consente un guadagno di superficie abitativa. Grazie alle notevoli capacità di isolamento termico e acustico le dimensioni delle pareti rimangono contenute.

Per la velocità nell'edificazione (meno di tre mesi).
La costruzione in legno con pezzi pretagliati è di veloce esecuzione e non deve essere sospesa con temperature basse come avviene con il latero cemento.

Per la velocità di abitazione.
Con la costruzione in legno, totalmente a secco, non bisogna aspettare l'asciugamento completo dei materiali, in passato si dava per scontata l'abitazione di una casa dopo un anno dalla costruzione (1 anno per i laterizi ma 4 anni per il cemento armato).

Per la versatilità progettuale (diversi stili architettonici con la possibilità di integrarsi in tutti i tessuti urbani ed ambientali).

Per la struttura adatta ad ampliamenti e sopraelevazioni..

Per la libertà completa nella scelta delle finiture (legno, intonaco, pietra).

1* Pareti in legno pieno: con pannelli a strati di tavole incrociati assemblati con collanti o chiodi in alluminio, con isolamento a cappotto intonacato esterno ed intercapedine per impianti all’interno rivestita con lastre in fibrogesso.

Pareti a telaio o pannelli intelaiati: mediante assemblaggio di pilastri e  travi rivestite con pannelli di controventatura e tamponamento con isolamento inserito tra i pilastri, leggero cappotto intonacato esterno ed intercapedine per impianti all’interno rivestita con lastre in fibrogesso.

alcuni particolari tecnici ad esempio